Essenziale

Tu.
Il tuo Sorriso.
Il latte.

Annunci

13 risposte a “Essenziale

  1. Di fronte alla mia totale perdita di fiducia nei confronti dell’uomo, oggi sono arrivata alla conclusione che voglio vivere una vita bucolica ed eremitica. Quindi mi sono domandata di cosa avessi bisogno: dell’essenziale, quindi mi sono domandata cosa fosse l’essenziale e mi sono venute in mente le tre immagini sopra.

  2. La totale perdita di fiducia è una cosa grave.
    Personalmente penso che sia proprio la fiducia una cosa essenziale; riporla bene è cosa assai difficile, ma indispensabile è provarci; senza le altre persone non si può vivere una vita piena.
    Arrabbiarsi, litigare, amare ed essere amati; lottare per il proprio ideale.
    Spero di avere sempre la forza di non arrendermi.

    • Hai ragione, oh se hai ragione ma dopo avere passato la giornata a spiegare a gente che non saprei come definire l’elementare concetto che anche coloro che stanno lottando adesso contro il mare per cercare un futuro migliore sono persone e come tali devono essere trattate, e non esserci riuscito, beh un po’ ti cascano le braccia.

      • Anche tu hai perfettamente ragione: mi ritrovo anche io nella descrizione di quello che parla ad un muro. Bisogna cercare di non farsi prosciugare dalle persone, ma cercare di spendersi con parsimonia, consapevoli che le nostre energie non sono infinite. Spesso non ci si rende conto che si perde tempo con qualcuno che non vuol sentirne, ed a quel punto è meglio lanciare qualcosa solo per scalfire, anche poco; potrebbe essere più efficace di un lungo discorso: chi ha una convinzione difficilmente si convince che è nel torto; basterebbe, spesso, indurlo alla riflessione “non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te”. Tant’è che a volte anche io ne esco estenuato. Ed intanto i nostri fratelli soffrono, mentre noi ci macchiamo sempre più di nefandezze politiche per parare il sedere ad un capo di governo improponibile; non si attuano politiche umanitarie, si tralascia il bene comune, si agisce contro la costituzione anziché adoperarsi per attuarla. A pagare sempre i più deboli, che non vengono trattati come persone, ma come mucche da mungere (noi italiani), o come indesiderati clandestini criminali (i nostri fratelli musulmani).

  3. E’ una dote non da poco quella di sapere scegliere le persone a cui dedicare il proprio tempo e ignorare il resto…

    mi è piaciuto la tua selezione se c’è qualcuno che ritiene essenziale come il latte, il tuo latte, allora siamo veramente a un buon punto. 😛

    • E’ esattamente facendo così che si consegna il mondo in mano agli idioti. Non può esserci solo il proprio benessere personale come misura di discernimento.

      • vivrò se proprio mi va bene 80 anni… posso pare la mia vita a cercare di convincere degli idioti che 1 sono degli idioti e 2 sono degli idioti? No, grazie.

        • Hai detto una cosa orribile Matteo. Il fatto di sentirsi impotenti di fronte alle cose non può portare alla totale rassegnazione e indifferenza e io mi faccio gli affari miei ci penserà qualcuno di diverso da me… no!

          • Ma dai ragazzi! Abbiamo passato la nostra adolescenza nelle piazze a urlare slogan è mai cambiato niente? Non mi pare. Abbiamo mai ottenuto qualcosa? Non mi pare. Forse è un limite della natura umana forse ne dobbiamo solo prendere atto ed essere umili e viverci la nostra vita invece di inseguire patetiche davvero utopie…

            C’ho delusione in me Amanda! 😀

  4. va bene l’essenziale. Anche nello scegliere le persone si passa dall’essenziale (necessario) al superfluo. Per antica convinzione, non cerco di modificare il superfluo, non converto nessuno, discuto solo se alla pari. Mutare le persone,è più difficile che mutare la realtà. Oggi ti sei sfiancata e dovevi lasciar perdere subito, è un limite di facebook: non viene fuori sempre il meglio. 😦

    • Fosse solo quello il problema Willy…

      Sì forse il punto sta in quel alla pari: penso però anche che bisognerà parlarci anche con i “non alla pari” giusto perché si possa cambiare davvero le cose.

      Oggi ho dovuto spiegare a un ragazzino i cui genitori a casa berciano cose che forse non si sogna nemmeno Bossi il perché gli uomini andrebbero rispettati sempre, e mi sono sentita dire certe cose da brividi… Il punto è che alla fine del tutto non gli ho messo nemmeno il dubbio in testa, ché sulla conversione sono stra d’accordo, ma almeno il dubbio. 😦 Che desolazione!

      • accade ovunque Faty, mi impressiona il silenzio della chiesa, e non perché si debba lasciare a questa il problema della scarsa umanità circolante, per un non credente sarebbe disonesto pensarlo, ma tutto quello che aiuta le persone a pensare, ad avere dubbi, è importante. Insistere, stancarsi, disperarsi, riprendere, non lasciare che vinca il peggio, continuare a sperare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...