I russi mi piacciono, ma è un’altra storia.

Mi piacciono molto i russi. La letteratura. I russi non proprio. Non esteticamente.
Ci sono delle cose che colpiscono per la loro semplicità, o più semplicemente toccano delle corde particolari della propria anima, per cui diventano per te stesso medesimo una specie di capolavoro.
Accidenti. Vedi, mi devo giustificare. Non riesco a dire semplicemente che sono legata a questa poesia. Mi parla. Mi ricorda. La trovo bella. Scarna. Sobria. Densa. Piena. I russi non c’entrano nulla.

Io vi ho amata: e ancora forse l’amore
Nell’anima del tutto non ho spento;
Ma che esso non sia per voi tormento;
Non voglio che alcunché vi dia tristezza.
Io vi ho amata in silenzio, senza speranza,
Di timidezza soffrendo, di gelosia;
io vi ho amata davvero, e così teneramente
Come Dio vi conceda d’essere amata da un altro.

Annunci

4 risposte a “I russi mi piacciono, ma è un’altra storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...