Secondo me Aristotele diceva un monte di cazzate

In terza superiore( sapevo tutto, questa è una battuta che può capire solo mia sorella per di più anche stupida, andiamo avanti) cambiano un sacco di cose, al liceo scientifico si inizia a fare fisica, la matematica cambia del tutto e poi si inizia a studiare filosofia. Per chiarirci  in terza superiore leggevo Kafka, mi occupavo, o facevo finta, di Dostoevskij, e mi facevo in vena di Pirandello, non è molto inerente, ma lo volevo dire così per gasarmi un po’. All’inizio dell’anno avevo un professore di filosofia un tale Turi, col nome del quale scherzavo sempre stupidamente andando in giro a cantare “Questo turi turi turi nella testa che fa turi turi turi e non mi passa”, riprendendo il motivo di una stupida canzone. Il primo giorno di scuola, questo individuo, che definirò strano anche se la definizione è decisamente riduttiva, arrivò e fissando il vuoto con aria interrogativa disse questa magnifica espressione: ” La filosofia è quella materia con la quale o senza la quale il mondo rimane tale e quale”, ovviamente detta con venti pause di riflessione , senza esagerare credo che per finire questa frase c’abbia messo circa dieci minuti. Per fortuna il Turi durò poche settimane, forse due, e se ne andò non mi ricordo bene il motivo, ma ricordo il momento preciso in cui con immensa invettiva cambiai il motivetto di prima con uno più adatto alla nuova situazione: “Non c’è Turi turi turi nella testa…” e così via. 
Arrivò lei, la donna degli incubi, l’ho chiamata donna? non volevo. Il sergente, il maresciallo, l’SS così la chiamavano i più colti, io invece con immensa fantasia variavo tra la stronza, quando mi sentivo abbastanza buona, e la testa di cazzo, quando proprio ero all’esaurimento nervoso. Lei è colei che mi ha fatto odiare la filosofia greca, che anche ora non mi fa avvicinare a tale argomento per una specie di timore reverenziale, lei è colei che mi disse che avevo l’intelligenza di un topo semplicemente per il fatto che  con massima onestà le manifestai che secondo me  Aristotele diceva un monte di cazzate e che Socrate mi piaceva di più. Insomma è stato un anno tremendo per molti motivi, ovviamente non solo per colpa sua, ma sicuramente il suo era un ruolo da protagonista nel mio periodaccio.  Grazie al cielo se ne andò via  alla fine della terza e io potei apprezzare tutto il resto dei filosofi dagli epicurei in poi, tranne San Tommaso che ho sempre creduto un po’ stolto. Tutto questo mi è tornato in mente oggi, non in quanto la reminescenza di questa persona sia per me gradevole, ma in quanto mi sono ricordata una delle sue frasi così illuminanti e tenere.
Era ricreazione, e io mi stavo semplicemente sganasciando dalle risate con una mia amica mentre inventavo una stupida canzone, tipo “turi turi turi nella testa” per capirci. La Betti ( è il suo vero nome non è il diminuitivo di Elisabetta) arrivò mi guardò con la sua aria da SS(secondo i più colti )da stronza (secondo me), con  il massimo del disprezzo di cui era capace e tipo oracolo sibillò: “Vedi tu ridi, ridi, ma la realtà è che sei profondamente infelice. E sei infelice perchè non fai il tuo dovere”. Non ebbi il coraggio di domandarle quale era il mio dovere, probabilmente mi avrebbe risposto di andare a zappare la terra, insomma anche il  mio masochismo ha un limite e decisi di non farmi ulteriormente del male. Lasciai che se ne andasse per riprendere a sghignazzare sulla mia nuova creazione artistica. Le sue parole mi sconvolsero però. In fondo era l’unica che aveva capito che c’era qualcosa che non andava,  mi chiedevo come mai l’avesse capito lei e non persone che mi conoscevano da una vita e questo fu motivo in più per odiarla. Oggi però mi ritornano in mente le sue parole, ne capisco il significato, e condivido anche. E’ da molto che identifico la causa della mia inquietudine interiore proprio in quello che diceva lei, il problema però è che non riesco a farci molto. Allora si pone un ulteriore quesito: non è che ho sbagliato dovere?        

3 risposte a “Secondo me Aristotele diceva un monte di cazzate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...